Arancia Tarocco Scirè


PIANTA DI ORIGINE
Cultivar di origine italiana con albero, dalla chioma espansa, caratterizzato da portamento assurgente,  da vigorìa elevata e  produttività elevata e costante.

UTILIZZAZIONE ALIMENTARE
Il frutto è di pezzatura media, di forma sferoidale, con apice leggermente depresso.
La buccia è di color da giallo arancio intenso arrossato, con superficie liscia, sottile.
La polpa è di colore arancio intenso con pigmentazione rossa più o meno estesa in modo non uniforme, tenera, di tessitura fine, aromatica, profumata, mediamente dolce, mediamente acida, succosa (resa di oltre il 35%) e completamente priva di semi.
Viene destinata tanto al consumo diretto  quanto alla produzione di succo.
COLTIVAZIONE
La maturazione va da metà dicembre a fine marzo.
Il frutto presenta una buona resistenza sulla pianta.
La raccolta viene effettuata manualmente
NOTE
L'arancia contiene acido citrico, vitamine (soprattutto C, ma anche A, B1, B2 e PP) e sali minerali.
E' ricca anche di flavonidi e polifenoli molecole dotate di azione antiossidante.
Le arance, come tutti gli agrumi, sono utilissime al buon funzionamento  del sistema immunitario e anche in caso di disturbi intestinali, epatici e gastrici.
Il contenuto in zuccheri, rispetto ad altri frutti, è relativamente basso e  dunque l'arancia può essere consumata con una certa tranquillità anche da persone affette da diabete.